Perché Lean Construction: le persone e il viaggio lean journey

lean construction

La Lean Construction è un approccio di lavoro che mette le persone al centro.

Nel post precedente ho descritto i primi due motivi per cui la Lean Construction ci può aiutare nel nostro lavoro, ovvero per gestire meglio lo stress e per innovare un settore che ne ha molto bisogno.

Con questo post invece approfondiremo altri due aspetti centrali della Lean Contruction, ovvero:

  • Le persone
  • Il punto di vista di un operativo

 

Le persone

C’è una storiella, quella dei tre tagliatori di pietre, a cui sono particolarmente legato.

Volendo spiegare perché le persone siano parte integrante di questo approccio alla Lean Construction e di conseguenza al blog, questa breve storia è quanto di meglio possa esserci per esprimerlo.

Eccola:

Un viandante passando nei pressi di una cava incontrò tre tagliatori di pietre.

Al primo chiese cosa stesse facendo e questo rispose: «Sto tagliando una pietra».

La stessa domanda la pose al secondo, che invece rispose: «Sto creando una scultura».

Iscriviti al percorso gratuito di 5 settimane per scoprire la LEAN CONSTRUCTION

Arrivato al terzo tagliatore gli pose la stessa domanda, ma la risposta questa volta fu molto differente: «Sto costruendo una cattedrale».

Il coinvolgimento delle persone è un fattore determinante per il successo di una attività e di una società.

Dare un senso al proprio lavoro e a quello degli altri, permette di avere a disposizione energie che unite possono davvero fare la differenza.

Credo sia interessante riportare letteralmente cosa disse François Michelin, presidente onorario del Gruppo Michelin, in merito a questa storiella e alle sue condizioni conseguenze:

“Credo che l’industria in generale funzioni perché spesso, anche in modo implicito, le persone hanno l’impressione e il sentimento di partecipare a un’opera.”

La Lean Construction, così come tutto l’approccio Lean, parte dall’assunto di base che le persone, a tutti i livelli – dall’operaio al CEO – siano il perno su cui ruota la strategia delle società e che il loro coinvolgimento sia la chiave di volta su cui lavorare.

 

Il blog come strumento per il nostro viaggio (Lean Journey)

L’ultimo motivo, quello che per la verità ha fatto scattare la scintilla con cui ho deciso di avviare questo blog, è invece legato alla voglia di proseguire il mio viaggio nella Lean Construction.

Un viaggio che voglio condividere perché prendendo l’impegno di scrivere un blog mi prendo automaticamente anche quello di continuare a leggere e studiare libri ed articoli, oltre che di testare quanto appreso nei miei cantieri.

Queste esperienze personali e professionali saranno utili a chi, come te, segue questo blog.

Sono un operativo, ho lavorato nei cantieri che frequento ancora quotidianamente per la mia attività lavorativa di pianificazione e gestione di cantieri e progetti per una società di medie dimensioni.

Questa operatività mi permette di trasmettere un messaggio di concretezza nei miei post.

Desidero quindi che questo viaggio attraverso un percorso che ci permette di innovare il settore delle costruzioni, di lavorare con meno stress e che mette le persone al centro, non solo il “mio” viaggio in solitaria, ma che diventi il “nostro” viaggio. Un viaggio alla scoperta di quella svolta in mentalità e tecnologia necessaria al settore.

 

A chi mi rivolgo?

Mi sono fatto questa domanda, e ho pensato che questo blog sulla Lean Contruction potrebbe essere utile a:

  1. a tutti coloro che lavorano in società di costruzioni con una qualche responsabilità” e che hanno voglia di conoscere un approccio nuovo per contribuire al miglioramento del loro ambiente di lavoro;
  2. ai giovani ingegneri, neo-laureati o ancora studenti sia di ingegneria, che di altre materie inerenti come architettura o geologia;
  3. a chi lavora per i committenti, perchè la Lean Construction permette di ottenere una opera con una qualità migliore ed in tempi inferiori;

L’energia richiesta a chi organizza e gestisce cantieri è così alta che inizialmente ero dell’idea che sarebbe stato difficile, se non impossibile, trovare qualcuno interessato a dedicare del tempo per leggere degli articoli sulla Lean Construction.

Io stesso nel periodo in cui gestivo diversi cantieri da Nord a Sud dell’Italia passavo più ore in auto che a leggere: inoltro non avevo mai sentito parlare di Lean Construction.

Ma ora sono convinto che non sia così.

Nel settore delle costruzioni lavorano persone “speciali”, capaci di risolvere i problemi, di ascoltare chi ha bisogno, di creare un gruppo affiatato (specialmente quando stanno fuori casa per tanto tempo).

Sono convinto che queste persone abbiano voglia di imparare e migliorare, ma per farlo hanno la necessità di provare l’approccio giusto.

Ho completato il mio percorso di studi tanti anni fa, quasi venti ormai.

In università non erano contemplati argomenti riguardanti i cantieri, le loro problematiche, quali mansioni vi svolge un ingegnere, e quando decisi di andare a lavorare in una società di costruzioni le sorprese furono tante.

Leggendo questo blog forse i giovani potrebbero ridurre il numero di sorprese a cui andranno incontro in cantiere.

 

Perchè iscriversi alla Newsletter

Spero di averTi fatto comprendere che qualcosa di buono possiamo tirarlo fuori da questo blog.

Utilizzo il plurale perché sono convinto che questa scelta farà crescere Te ma anche me, e mi farà migliorare ogni giorno un pochino di più.

Se vorrai ricevere aggiornamenti sui post che usciranno, iscriviti alla Newsletter.

Tranquillo, non ti bombarderò di messaggi (non ne avrei né tempo né voglia).

Iscrivendoti entrerai innazitutto in un percorso di 5 settimane in cui Ti introdurrò passo passo alla Lean Construcion. Non serve andare veloci, sono aspetti che richiedono tempo per essere metabolizzati.

Avrai quindi l’opportunità di scaricare un Report dedicato allo strumento Lean Construction più utilizzato per la pianificazione e controllo di produzione dei cantieri – il Last Planner System ® ti cui puoi trovare un accenno in questo post.

Ed infine periodicamente la Newsletter ti farà solo da promemoria per ricordarti che, nel mezzo di tutte le tue vicissitudini settimanali, puoi ritagliarti qualche minuto per guardare oltre.

 

Davide Alesi

#ilfascinodellecostruzioni

2comments

Leave a comment: